Adesso parlo io!

Il mondo secondo gli occhi di un puffo!

Archive for gennaio 2011

IO NON DIMENTICO

Posted by vitaliano82 su giovedì, 27 gennaio 11

Avevo 14 anni quando varcai il cancello di Auschwitz, quello tristemente famoso con la diabolica iscrizione “Arbeit macht frei” (il lavoro rende liberi).

Fino a quel momento la cosa che più mi aveva stupito è che non esistesse nessuna città di nome Auschwitz in Polonia, ma un più anonimo paese di nome Osweiecim che i tedeschi ribattezzarono durante l’occupazione.

Varcato il cancello è cambiato tutto. Per tutto il tempo della visita sulla famigliola allegra in vacanza è calato il silenzio. Nessuno di noi ha deciso di stare zitti, di non dire nulla, tutto è apparso logico, consequenziale.

Le reti di recinzione, le foto nelle quali venivano schedati i prigionieri, i blocchi, i “letti”, i bagni comuni, le celle di un metro quadrato, gli ammassi di capelli, di zyklon B, di protesi, di occhiali, le camere a gas, i forni crematori, le tristemente famose tute strisciate, le valigie, tutto ti colpiva lasciandoti a bocca chiusa.

Ma la cosa che ricordo con più sgomento era il fango. Era estate e stava piovigginando, dopo giornate di gran sole, ma era impossibile camminare nel campo senza essere coperti dal fango. Non so perchè ma la cosa che più mi colpì era il fango. Lo vidi come il simbolo di una quotidiana sofferenza di quella gente, dopo essere stata separata dai cari, spogliata, rasata, marchiata, umiliata dovevano ogni giorno trascinarsi nel fango. Niente poteva essere lieve, neanche la terra sotto i propri piedi.

Da quel giorno anch’io mi sento Ebreo

 

Annunci

Posted in opinioni | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DIMISSIONI?

Posted by vitaliano82 su mercoledì, 19 gennaio 11

Vogliamo dei motivi “seri” per le dimissioni del premier più calzanti e che lo metterebbero alle strette?

Eccone alcuni, i più banali:

1 tasse aumentate e non ridotte (come viene proclamato da più di 16 anni)

2 aumento della presenza statale nell’economia (caso alitalia su tutti)

3 nessuna liberalizzazione (enti comunali, rai, ecc…)

4 nessuna riforma della giustizia (separazione carriere, abolizione obbligo azione penale…)

5 provincie non solo mantenute ma aumentate

6 nessuna abolizione delle comunità montane

 

Berlusconi ha deluso molto più per queste sue mancanze piuttosto che per i suoi comportamenti disdicevoli che, non possiamo mettere la testa sotto la sabbia, accadono (in toni più o meno simili) nelle aziende, nelle università e in moltissimi altri luoghi.

Il nostro problema è proprio questo: si cerca di guardare al lato scabroso e meno serio piuttosto che alla questione centrale, di uno stato sempre più pervasivo e che lascia sempre minori libertà all’individuo

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »