Adesso parlo io!

Il mondo secondo gli occhi di un puffo!

Posts Tagged ‘tremonti’

DOBBIAMO AVERE PAURA DELLA PRECARIETA’?

Posted by vitaliano82 su martedì, 20 ottobre 09

Tremonti non mi piace. A parer mio in un governo liberale andrebbe a rappresentare il classico cavolo a merenda, ma purtroppo tutti siamo consapevoli che questo governo di liberale ha ben poco.

La sua uscita di ieri (“sono per il posto fisso”) mi ha colpito particolarmente. Non perchè non sapessi da che parte sta, ma perchè se dici queste cose come ministro (anzi come superministro) dell’economia stai tracciando la linea economica del governo stesso. Che ripercussioni avremo allora? Dobbiamo pensare che la legge Biagi verrà accantonata?

Io penso che per fortuna danni gravi verranno scongiurati e che l’uscita tremontiana sia soltanto demagogica. Ma un danno è stato fatto: ormai anche nella sinistra meno estrema era divenuto chiaro il concetto che la difesa del posto fisso è una battaglia che è vecchia di almeno 50 anni. C’è in corso una battaglia sulla sacralità del posto fisso (da persone che semmai di fisso hanno altro tipo di rendite) e viene passato da molti il concetto precarietà=causa di tutti i mali attuati. Quest’uscita va contro il processo giustissimo di chiarire alle persone che il lavoro è anche troppo tutelato in alcuni ambiti e che il posto fisso non è per forza il paradiso in terra.

Sia chiaro non sono contro il posto fisso, ma vorrei che tanta gente non sia contro la mobilità a prescindere. E’ lapalissiano che molti lavori non possono essere considerati come lavori da poter fare per tutta la vita (chi vuole lavorare in un call center fino a 65 anni?) e che la mobilità porta anche un consequenziale aumento della produttività.

Qualsiasi lavoro iper tutelato, ripetitivo non farà altro che portare il lavoratore a diminuire la sua voglia di produzione. In mancanza di uno stimolo a far meglio, di un minimo di competizione è chiaro che i lavoratori possano “sedersi”.

Il discorso è un altro, in un mondo del lavoro praticamente congelato le possibilità di cambiare lavoro vengono viste come minime, in pratica chi ha un posto se lo tiene, senza neanche pensare a cambiarlo, anche se non piace, proprio perchè non c’è possibilità.

Il problema quindi non è la troppa precarietà, ma la troppo poca mobilità. In altri paesi è concettualmente impensabile di fare lo stesso lavoro per tutta la propria vita lavorativa e molti lavori vengono fatti solo per breve tempo introducendo le persone nel mondo lavorativo.

Questi concetti ormai sono accettati anche a sinistra, ma evidentemente il nostro tremonti è rimasto alla terza internazionale.

Annunci

Posted in opinioni | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

TREMONTI: “CREDO NEL POSTO FISSO”

Posted by vitaliano82 su lunedì, 19 ottobre 09

La dimostrazione che abbiamo al governo un ministro di sinistra

leggere per credere (o forse meglio di no?)

Posted in che cazzo dici? | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

LE RIFORME CHE VORREI

Posted by vitaliano82 su martedì, 9 dicembre 08

Non c’è niente di peggio di una lamentela fine a se stessa, di un “si poteva fare ben altro” senza poi essere propositivi e costruttivi.

La delusione della politica di questo governo ormai socialisteggiante (ma alla fine ci si poteva aspettare di meglio?) mi ha indotto a questa riflessione: quali riforme ti farebbero cambiare idea? Immediatamente e senza troppi pensieri mi sono venute in mente queste 5 riforme, niente di drammatico e strutturale, poche riforme che sono sicuro non farebbero altro che bene.

Sono certo che quello che sto per scrivere difficilmente verrà letto da un grande pubblico o verrà preso in considerazione da qualcuno di “importante”. Questa vuole solo essere la dimostrazione che qualsiasi persona, anche uno come me a digiuno di preparazione economica e politica, possa indicare la strada per una serie di riforme che il paese richiama a grande voce.

Brevemente sono queste le riforme più importanti e di facile esecuzione (quelle che volendo, si possono fare in cinque minuti, tanto per essere terra terra).

  1. abolizione delle provincie e di tutti quegli enti inutili come comunità montane ecc..
  2. abolizione degli ordini professionali
  3. separazione carriere magistato-pm
  4. privatizzazione rai
  5. reinvestire parte dei, molti, soldi risparmiati in riduzione delle tasse

qui mi fermo

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

SKY E LA MATEMATICA VELTRONIANA

Posted by vitaliano82 su martedì, 2 dicembre 08

Che non sia un simpatizzante del buon Walter, è chiaro. Che da lui mi aspetti sempre uscite alle soglie del ridicolo è altrettanto lapalissiano. Ma devo dire che ultimamente il buon Uolter si sta superando.

L’ultima, ieri, ha dichiarato che l’abbonamento di sky rischia di raddoppiare con il passaggio dell’iva dal 10% al 20%, con il chiaro intento, in malafede, di parlare del raddoppio dell’accisa ma di far capire di star parlando dell’abbonamento.

Detto che di un aumento delle tasse non sono mai contento (pur con tutti i distinguo, visto che questo non è un aumento ma la fine di un regime agevolato) e che da un governo liberale ti aspetteresti meno social card, bonus vari e aumento delle tasse, pensavo di non vedere mai lo stracciarsi le vesti per l’aumento di una tasse (poi su di un bene quasi di lusso, che non colpisce affatto il ceto più debole) da parte della nostra sinistra, in campo con tutte le forze (addiritura si è scomodato, bontà sua; il gran maestro Scalfari). 

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

GOVERNO SE CI SEI BATTI UN COLPO!

Posted by vitaliano82 su lunedì, 16 giugno 08

Mi sono assentato un pò dallo scrivere notizie politiche perchè ho voluto esaminare con calma e lasciando passare un pò di tempo, per valutare l’operato dell’esecutivo.

Poche luci, poche ombre insomma pochino; questo è il bilancio delle prime settimane di governo.

Partiamo dalle buone “azioni” dell’alunno Berlusconi 4: decisionismo nell’affare rifiuti in Campania, le azioni di Brunetta (ottimo ministro, encomiabile quello che sta facendo, forse l’unica vera nota lieta), il proclama (rimarrà solo un proposito?) del ritorno al nucleare.

Tra le cose meno belle: qualche intervento dell’asse filo clericale (Lupi-Carfagna), la confusione sul reato (o aggravante?) di immigrazione clandestina (ma veramente abbiamo bisogno di nuovi reati o leggi?) e la populistica e Tremontiana Robin Hood Tax.

Niente di sbalorditivo da una parte, niente di estremamente grave dall’altra, ma è proprio questo quello che mi preoccupa: il niente.

Doveva essere, dato l’enorme consenso ricevuto, un governo che facesse tagli alla spesa con misure anche impopolari, una legislature che doveva apparire come “costituente” con l’approvazione di riforme sostanziali, ma invece si sta vedendo il nulla.

Un governo che “tira a campare”, un governo che delude.

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »