Adesso parlo io!

Il mondo secondo gli occhi di un puffo!

Posts Tagged ‘berlusconi’

DIMISSIONI?

Posted by vitaliano82 su mercoledì, 19 gennaio 11

Vogliamo dei motivi “seri” per le dimissioni del premier più calzanti e che lo metterebbero alle strette?

Eccone alcuni, i più banali:

1 tasse aumentate e non ridotte (come viene proclamato da più di 16 anni)

2 aumento della presenza statale nell’economia (caso alitalia su tutti)

3 nessuna liberalizzazione (enti comunali, rai, ecc…)

4 nessuna riforma della giustizia (separazione carriere, abolizione obbligo azione penale…)

5 provincie non solo mantenute ma aumentate

6 nessuna abolizione delle comunità montane

 

Berlusconi ha deluso molto più per queste sue mancanze piuttosto che per i suoi comportamenti disdicevoli che, non possiamo mettere la testa sotto la sabbia, accadono (in toni più o meno simili) nelle aziende, nelle università e in moltissimi altri luoghi.

Il nostro problema è proprio questo: si cerca di guardare al lato scabroso e meno serio piuttosto che alla questione centrale, di uno stato sempre più pervasivo e che lascia sempre minori libertà all’individuo

Annunci

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

11 SETTEMBRE DELLA DIPLOMAZIA

Posted by vitaliano82 su lunedì, 29 novembre 10

Non so se su queste anticipazioni ci sia tutto ma sto 11 settembre mi sembra un pò scarsino. Berlusconi organizza feste (o mio dio non posso crederci!) ed intrallazza con Putin (devono avere dei segugi…), il presidente nord coreano è un grassone (già sento puzza di radioattività sparsa per il globo), Sarkò è un despota (ma dai?), Gheddafi è quantomeno ridicolo (questo è troppo)…

L’unica notizia degna di nota è la voglia dei paesi confinanti l’Iran di vedere il paese in una situazione simile a quella irachena, giusto per vendere qualche barile in più.

Queste comunicazioni dalle ambasciate spacciate per confidential non sono altro che la riproposizione di quello che è sotto gli occhi di tutti in quel paese e spedito come dispaccio oltreoceano.

Danno un senso del grottesco di questa sottospecie di sistema di intelligence, sembra quasi di guardare il dottor stranamore.

Kubrick non era andato troppo lontano

 

 

Posted in opinioni | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

NUOVE ELEZIONI?

Posted by vitaliano82 su martedì, 7 settembre 10

Ormai il dado è tratto e sembra che su questa legislatura possano già scorrere i titoli di coda. Fini è sfiduciato (pur rimanendo saldo sulla sua poltrona) e di fatto ha sfiduciato Berlusconi.

Il pensiero che questo governo possa cadere non dovrebbe rattristarci, ma se si pensa a quello che potrà venire dopo, beh c’è poco da star allegri. Guardando al futuro con gli occhi di oggi una nuova alleanza Berlusconi-Fini-Bossi è altamente improbabile, come è improbabile, ancorchè grottesca, un’alleanza Fini-Casini-casino a sinistra. Quindi anche in Italia dovrebbero esserci grossomodo tre poli: Pdl-Lega, Udc-Rutelli-Fini (già registrato da Casini da tempo il nome “Partito della Nazione”), Unione con Di Pietro-Pd-Vendola con quest’ultimo probabile candidato premier.

Detto che nessuno di questi è in grado di avere i numeri per vincere (non tanto alla camera dove basta la maggioranza relativa, ma al senato), ci troveremmo di fronte ad un parlamento appeso con forte puzza di grande coalizione.

Ma a chi converebbe? Di sicuro a giovarne sarebbero Di Pietro e Lega, che vedrebbero schizzare in alto i propri consensi o ai partiti rimasti fuori che potrebbero raccogliere a piene mani i frutti di un successo parlamentare, ma estromesso questi gruppi ben pochi potrebbero guadagnarci da queste nuove elezioni.

In primis i parlamentari neo-eletti che non hanno ancora maturato i giorni per il vitalizio, Berlusconi che è in pieno calo di consensi (anche se qualcosa potrebbe sempre inventarsi) e che verrebbe schiacciato ancor più dalla lega che potrebbe accampare nuovi diritti sulle amministrazioni locali (vero bacino economico leghista), al Pd che è in crisi cronica e a Vendola che potrebbe rischiare di bruciarsi come è successo a Veltroni (e addio al Berlusconi di sinistra), senza dimenticare Fini che non è riuscito a spiegare ai suoi elettori perchè sta facendo più danni di un Bertinotti di destra.

La battaglia si giocherà accanto al premier, se vinceranno i consigli di un Bossi o di un Letta. Tanto a pagare alla fine siamo sempre noi.

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

SE NON LA PENSI COME ME SEI UN CRETINO

Posted by vitaliano82 su martedì, 9 marzo 10

Su quell’interessante mondo che è tumblr stamane ho trovato questo testo attribuito ad Elsa Morante e che molti Tumblogger sinistri hanno riportato. Il testo non contiene niente di nuovo o straordinario, ma il colpo è stato volerlo definire sempre attuale e riconducile al mai troppo odiato-amato berlusconi (come riempirebbero le giornate senza mister b non è dato sapere).

Cito:

Il Capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto. Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei. Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt’al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po’ ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico. In Italia è diventato il capo del governo. Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano. Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare.

Elsa Morante (Il testo, del 1945, si riferisce a Mussolini)

anche se è uno scritto di elsa morante, questa rappresentazione di mussolini, che i simpatici tumblogger vorrebbero riferire a mister b fa acqua da tutte le parti.

punto 1: testo del 1945, scritto a caldo, senza nessuna indagine storiografica.

punto 2: mussolini non fu mai votato dalla maggioranza degli elettori, solo dopo la presa del potere ebbe un aumento esponenziale del suo seguito. svilire la figura di mussolini, come l’assurda semplificazione hitler=pazzo, rende la maggioranza delle persone dell’epoca teste bacate.

mussolini incarnava molti dei sentimenti di quel tempo, in tutta europa dopo lui ci furono ammiratori e molti paesi seguirono l’esempio italico. la deriva verso dittature fu un inevitabile seguito a politiche molto deboli dalla fine delle grande guerra (fateci caso, ma quasi tutti i paesi ebbero il suo mussolini).

senza dimenticare che in molti furono fascisti, per poi dimenticarsene per opportunità e diventare tra gli antifascisti più radicali.

mussolini=macchietta è una esemplificazione pericolosa, poichè porta a sottostimare i movimenti che lo hanno portato al vertice.

berlusconi=macchietta o peggio berlusconi=mussolini è una litania che sento ripetere dal ‘94.

è facile e senza sforzo definire imbecilli o arrivisti coloro che votano, hanno votato, voteranno mister b., più complicato è ammettere che chi dovrebbe essere l’alternativa abbia una credibilità o abbia fatto, se possibile, danni maggiori.

poi se finalmente si facesse uno sforzo e pensare che la gente che la pensi in maniera differente non sia per forza volgare o inetta o che votare per qualcuno non significhi raffigurarsi nella persona che si vota, forse faremmo un passettino in avanti

Posted in sfogo | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

CHE PAESE E’?

Posted by vitaliano82 su venerdì, 8 gennaio 10

quello dove un finto liberale dice di diminuire le tasse e poi le aumenta,

il suo maggiore antagonista è un buffone dal passato tutt’altro che limpido che è diventato paladino dei giustizialisti,

i giornalisti più considerati sono persone che non fanno inchieste ma mettono insieme pezzi di sentenze facendoli dire tutto quello che vogliono loro,

ci si indigna per via craxi (che può essere pure giusto) ma si può passeggiare tranquillamente in via stalin o stalingrado (immagino corso pol pot),

si fa della pubblicità sulla tv pubblica dove si dice che si paga il canone per essere liberi,

i socialisti stanno più a destra dei democristiani,

dove le persone con più di 60 anni dicono largo ai giovani mentre sono inchiodati alla poltrona,

che paese è?

Posted in opinioni, sfogo | Contrassegnato da tag: , , , , , | 5 Comments »

RADICAL CHIC EROI DELLA TASTIERA

Posted by vitaliano82 su lunedì, 14 dicembre 09

Io sono contro la violenza, sempre, contro ogni persona. Quando si è trattato di criticare Berlusconi l’ho fatto senza problemi. Ma quando a una persona viene letteralmente spaccata la faccia no, non possono esistere distinguo.

Invece gente di bassissimo livello politico come Di Pietro non fa altro che tirare su le vele e gonfiarle con l’odio politico.

Bravo. Complimenti.

Persone che come la Bindi si vogliono ritagliare lo spazio nella radical chic area additano a Berlusconi la causa delle sue stesse ferite.

Brava. Complimenti.

La fogna che è la rete specie nei social network dove imperano babbioni e radical chic, eroi della tastiera, comandanti che guevara del bit, inneggiano all’eroe decerebrato.

Bravi. Complimenti.

Tanto tuonò che piovve. Se questa è la “cultura” dei nonviolenti pacifisti, degli alternativi ad ogni costo, io non ci sto.

Bravi, veramente, complimenti!

Posted in sfogo | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

TENERAMENTE SU RAITRE

Posted by vitaliano82 su lunedì, 23 novembre 09

Dopo aver costretto tante volte la propria lei a vedere la solita domenica pallonara (ma anche martedì, mercoledì e sabato) non si può essere indifferenti alla richiesta di: “vediamo Report?”.

Devo dire che nonostante la mia forte idiosincrasia a tutto ciò che viene prodotto da telekabul (che possiamo anche estendere a tutto il prodotto di mamma rai e la tv generalista), report è una trasmissione che solitamente non mi produce forti fastidi. Ogni tanto gli capita anche qualche bel servizio, anche se la sezione delle goodnews in realtà è di una delle peggiori baggianate che si possono vedere nell’etere, tanto peggiore perchè vengono ammantate dall’aurea del giornalismo d’inchiesta.

Comunque è innegabile che nella mediocrità del livello del giornalismo italico televisivo, questo tipo di trasmissione sia tra le migliori. Riprendendo un detto delle mie parti “nel paese dei cecati, quello ad un occhio è il re”.

O almeno così ricordavo. Già il titolo di ieri mi aveva fatto sentire odore di bruciato, “lotta di poteri”. In soldoni ieri si è fatta una intera puntata di giornalismo di militanza, parlando di come il governo Berlusconi stia esautorando il parlamento delle funzioni con la decretazione d’urgenza e lo strumento del voto di fiducia (fantastica la chicca dell’intervista ad un crucco che diceva che questi sono strumenti che esistevano solo nella repubblica di weimar  e che il naturale epilogo sia stato il nazismo). Solo poche parole sul fatto che di questi strumenti ne abbia abusato uno dei peggiori governi di sempre lo scorso governo Prodi, ma prima di lui tutti gli altri governi dello stivale.

Il problema è ben conosciuto (senza andare a fare ridicole interviste qua e là) il problema sono due camere specchio e una burocrazia per la presentazione di una legge che è mostruosa e che non permette un funzionamento legislativo che non sia pachidermico.

Ps Ieri sera, comunque, la cosa peggiore è stata vedere un pezzetto di Che tempo che fa. Qualcuno può comunicare alla Littizzetto che non fa ridere nessuno?

Posted in sfogo | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ALLA VOSTRA CORTESE ATTENZIONE

Posted by vitaliano82 su domenica, 11 ottobre 09

Penso che dopo Obama il nobel possa vincerlo anche Lui!

ps AVVISO A TUTTI CHE IL CONTENUTO DI QUESTO VIDEO E’ ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO AI DEBOLI DI CUORE!

Posted in che cazzo dici? | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SIAMO TUTTI PIU’ LIBERI!

Posted by vitaliano82 su sabato, 10 ottobre 09

Volevo avvisare a tutti quelli che non si fossero accorti che finalmente dopo la decisione della corte costituzionale sul lodo alfano siamo tutti più liberi.

E’ caduto il regime!

Come dice Totò: “ma mi faccia il piacere…”

Posted in che cazzo dici? | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

TRAVAGLIO, PADELLARO, COLOMBO…UN CAPPIO QUOTIDIANO

Posted by vitaliano82 su domenica, 20 settembre 09

Se dovessi immaginare la mia più brutta serata a cena con i peggiori conviviali, beh, i tre su citati sarebbero in pole position.

Tutti si ricordano la co-direzione (disastrosa, visto che riportarono l’Unità nuovamente sull’orlo della bancarotta nonostante i foraggiamenti continui delle mani bucate pubbliche) dell’Unità da parte del duo Padellaro-Colombo, con un’unica linea editoriale Berlusconi è il male.

Di Travaglio è già stato detto tutto. Ora la notizia è che i 3 usciranno in edicola con un quotidiano (Fatto Quotidiano) che “parlerà male di tutti, ma di Berlusconi, che è il male assoluto, naturalmente di più”.

Ovvio dirlo, ne sentivamo la mancanza di un simile portento.

Posted in puffate | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »