Adesso parlo io!

Il mondo secondo gli occhi di un puffo!

Archive for febbraio 2008

GLI ULTIMI SONDAGGI ELETTORALI

Posted by vitaliano82 su venerdì, 29 febbraio 08

L’Istituto DEMOPOLIS per i media nazionali (pubblicato su Libertà, La Sicilia, Fatti.it, Il Tirreno, Il Mattino di Padova, La Nuova Venezia, La Gazzetta di Modena, La Gazzetta di Mantova, ecc.) ha diramato il più recente sondaggio elettorale (fonte http://www.sondaggipoliticoelettorali.it) per le prossime elezioni.

Allora analizzaimolo:

Per il sondaggio si sono seguiti i seguenti criteri:

Criteri seguiti per la formazione del campione:

Campione casuale rappresentativo dell’universo di riferimento, stratificato per classi di età, sesso, titolo di studi, ampiezza demografica del comune ed area di residenza

 

Metodo di raccolta delle informazioni:

Sondaggio telefonico CATI

 

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:

1.016 intervistati. Universo di riferimento: cittadini maggiorenni residenti in Italia

 

Data in cui è stato realizzato il sondaggio:

Tra il 25/02/2008 ed il 28/02/2008

Domanda : Se domani si tenessero le elezioni politiche nazionali, a quale partito darebbe la sua preferenza?.

Il Popolo delle Libertà si posiziona al 39%, con la Lega al 5% e l’MpA all’1%. Il PD, in chiara ripresa rispetto ai giorni della caduta del Governo, è al 33,5% (con l’IdV al 3,5%). Secondo le stime dell’Istituto Demòpolis, gli altri partiti appaiono, almeno per il momento, penalizzati dalla polarizzazione del panorama politico: l’UdC e la Rosa Bianca si attestano intorno al 6%, la Sinistra Arcobaleno all’8%, la Destra al 2%. Molti elettori si dichiarano ancora confusi e cercano di capire come regolarsi dopo la scomparsa del proprio simbolo storico di riferimento.

Da non dimenticare anche l’alta soglia di indecisi circa il 19%.

 

Posted in puffate | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

COSA NON MI PIACE DELL’OPEN SOURCE

Posted by vitaliano82 su venerdì, 29 febbraio 08

Non vorrei sembrare maleducato verso un mondo che frequento da un annetto, ma è da tempo che vorrei fare una riflessione sul variegato mondo dell’Open Source.

Per chi non lo sapesse l’open source è un modo di fare software diverso dal solito modo di intendere il copyright, dove come dice bene l’allocuzione open, il codice sorgente del programma non è segretato ma rintracciabile da tutti gli utenti, che hanno la facoltà di poterlo modificare e rilasciare sempre tramite la stessa licenza.

Opera meritoria, non c’è che dire, infatti appena ho conosciuto questo mondo mi ha visto subito tra i suoi simpatizzanti. E’ bella una comunità dove tutti si danno una mano e ti aiutano nelle difficoltà.

Così dopo aver provato diversi software open per windows ho deciso di provare ad utilizzare il sistema operativo principale dell’open source: GNU/linux.

Installando Ubuntu (la distribuzione più diffusa di linux) ho anche iniziato a far parte della comunità di Ubuntu-it. Qui ho conosciuto molti utenti e con loro ho conosciuto anche al meglio pregi e difetti della comunità open.

Dei pregi vorrei fare a meno di parlare, perchè sono tanti, ma non è questo il punto che la mia riflessione vuole affrontare.

Vorrei soffermarmi su quei difetti che, secondo il mio modo di vedere limitano ampiamente il diffondersi di questo modo alternativo di fare e utilizzare software.

A mio modo di vedere si è formata una vera e propria “talebanizzazione” degli utenti. Per molti di loro è sfuggito il concetto che stiamo utilizzando un “elettrodomestico” come un altro, per loro utilizzare linux è una vera e propria religione. Il loro messia è Stallman (ideatore del concetto di copyleft) e tutto quello che al di fuori di questo mondo è “demoniaco”. In questo si caratterizzano per una visione piuttosto closed anzichè open. Per questa tipologia di utente, quindi, tutto ciò che microsoft o apple (anche se il loro bersaglio preferito è Bill Gates) va quantomeno deriso se non combattuto.

A mio modestissimo avviso la loro tanto decantata libertà va a farsi friggere. Molti di loro non “scelgono” linux ma abiurano windows, abbracciando un concetto di libertà abbastanza limitato. Una persona che è libera dovrebbe poter fare scelte libere, ma loro non vogliono la libertà di scelta, per loro sei o con loro o contro di loro, se usi windows sei limitato, non capisci niente di informatica, se usi linux sei libero.

 E questo a me sembra una cavolata!

Io uso linux da ormai un anno e non mi sento più libero o “migliore”, forse divertito, contento di non avere a che fare con antivirus e di poter “giocare” con il computer provando a capire come funziona un altro sistema operativo, ma certamente non mi sento più libero.

Penso che la libertà non venga dall’utilizzo di un software piuttosto che un altro, specie se poi ne devi fare una religione.

Altra pecca è l’impermeabilità alle critiche, essendoci questa talebanizzazione, la critica in quanto tale è eresia, è impossibile migliorare un software che è già “il migliore in assoluto” (ma allora che senso hanno aggiornamenti o nuove versioni?) e tu in quanto utilizzatore open critico non puoi essere altro che un “traditore”.

Molto spesso, poi, nella stessa comunità si nota una dispersione delle forze con progetti meritori che però vengono condotti da più persone contemporaneamente, inficiando in questo modo la qualità degli stessi. Questo è dovuto da una eccessiva personalizzazione, dove ognuno vuole essere inventore di qualcosa perdendo di vista la possibilità di collaborazioni. Spesso da progetti analoghi nascono delle vere e proprie lotte senza quartiere (vedi la guerra Kde vs Gnome) che al gli occhi di spettatori neutrali appaiono veramente liti da bambini dell’asilo, ma che in questi paladini della libertà sono viste come lotte partigiane di chissà quale valore.

In ultima analisi vorrei fare una riflessione su quello che è lo zoccolo duro degli utenti linux, quelli per cui “facile è scemo”. Per questa tipologia di utenti (potremmo definirli i “conservatori” del mondo linux), tutte le novità grafiche, tutte quelle cose che possono facilitare la vita (ad esempio eliminando alcune fasi di scritture sul terminale), tutte quelle novità che possono attirare anche chi di computer ne capisce poco e lo vorrebbe utilizzare solo per sollazzarsi, sono da “stupidi”.

Per i conservatori, il mondo linux deve rimanere per pochi, deve rimanere per una piccola “massoneria” per degli eletti, dimenticando di non stare a che fare con la “pietra filosofale” di alchemica memoria, ma con un elettrodomestico che serve a semplificare la vita e che per fortuna è nelle case di tanta gente che vuole utilizzarlo nel modo più semplice possibile, senza pensare di stare a fare della “divinazione”

Posted in opinioni, tecnologia, ubuntu | Contrassegnato da tag: , , , , , | 6 Comments »

QUELLO CHE CI ASPETTA PER UBUNTU 8.04

Posted by vitaliano82 su giovedì, 28 febbraio 08

Il seguente articolo non è farina del mio sacco ma proviene dal blog di un utente ubuntu:

http://www.logubuntu.it

lo vorrei ringraziare per la gentilezza!

Scritto da M0rF3uS | Febbraio 23, 2008

Rieccomi qui, come promesso questo articolo vuole essere una specchietto per illustrare cosa si ritrova colui che ha l’idea (malsana) di aggiornare la propria gutsy per testare la versione alpha di Hardy Heron…

Come lo stesso staff di ubuntu raccomanda e ricorda, questa è una versione alpha ossia instabile di ubuntu, ancora in fase di sviluppo, da non utilizzare quindi su macchine in produzione, bensi su macchine “muletto” qualora si voglia testare il funzionamento di questa versione e riportare eventuali bug riscontrati, al fine di ottenere un miglior sviluppo finale della stessa, a tal proposito invito gli interessati e riportare le loro esperienze “buggose” sul launchpad https://blueprints.launchpad.net/ubuntu/hardy.

Chi avrà letto l’articolo del rilascio si sarà sicuramente scritto una lista con le innovazioni che troviamo a partire dalla 5 alpha rilasciata stanotte:

Server Xorg portato alla versione 7.3, gli sviluppatori si sono concentrati sullo scrivere un server con una migliore autoconfigurazione a fronte di un file, contentente le configurazioni appunto, minimale.

Linux Kernel 2.6.24 il kernel con il quale è equipaggiata questa versione è il 2.6.24-8.14, oltre alle solite operazione di merge con la mainline del kernel ufficiale, l’innovazione più importante consiste nell’introduzione del supporto a dynticks, un modulo per i processori amd64, che consente di avere la stessa gestione di risparmio energetico già presente su sistemi a 32 bit, nelle più recenti architetture a 64 bit.

Pulse Audio come server audio attivato di default, scelta secondo me ancora un pò azzardata, in quanto ancora alcune applicazioni non-gnome, devono essere impostate per mandare l’output su pulse/esd e non su alsa quindi, ed inoltre il sistema di controllo volume ancora non è integrato; ma ehy…stiamo sempre parlando di una alpha 5 ;)

Policy kit la cui integrazione è stata ulteriormente migliorata, ne avevo già parlato di questo interessante tool, a tal proposito vi rimando all’articolo di riferimento

Firefox 3 Beta 3 che rimpiazza firefox 2 come browser di default,e che migliora l’integrazione con l’ambiente gtk, come ad esempio set di icone e colori che sono in tema con gli stili gtk2.

Transmission uno dei più celebri client torrent disponibili su ubuntu, che rimpiazza il classico Gnome BitTorrent, ed acquista una interfaccia in stile GTK

transmission-gtk.png

Vinagre come client predefinito per remote desktop al posto del precedente xvnc4viewer. Vinagre introduce un sistema di gestione delle connessioni abbastanza interessante, in quanto ci permette di poter controllare più macchine simultaneamente, oltre che tenere traccia delle nostre connessioni recenti preferite, e ci consente di scovare sulla rete server vnc attivi tramite l’utilizzo di avahi

vinagre.png

Brasero che va a sostituire Serpentine, e che andrà a complementare le funzionalità di masterizzazione di Nautilus

brasero.png

World Clock andrà a completare le funzionalità dell’applet già presente sul pannello di gnome, dando la possibilià di visualizzare il meteo e l’ora di svariati posti nel mondo.

intlclock.png

GVFS è un file system virtuale, che andrà a sostituire l’attuale backend di gnome ossia GnomeVFS, esso sarà integrato in Nautilus 2.21.6, tra le innovazioni maggiori troviamo la possibilità di mettere in pausa e riprendere le operazioni con i files, gestire i permessi per gli utenti integrandosi con policykit, senza contare i miglioramenti nelle prestazioni generali

nautilus-gvfs.jpg

Gnome system monitor  ottiene invece una veste nuova, nel tab resources infatti trovano posto nuovi widget creati con grafica vettoriale (cairo vi dice qualcosa? ;) )

 g-s-m-alpha5.png

KVM finalmente è ufficialmente mantenuto all’interno del kernel ubuntu, libvirt e virt-manager sono state adattate per ubuntu, che consentono una creazione di una macchina guest in maniera facile e veloce, virt-manager inoltre ci consentirà di gestire una macchina guest in remoto su un server. Il kernel ubuntu infine, conterrà già le modifiche necessarie per migliorare ulteriormente la gestione delle periferiche di I/O da parte delle macchine guestate

UFW acronimo di Uncomplicated FireWall è un tool per la gestione semplice ma completa del firewall per ubuntu, di modo da ottenere una protezione completa senza dover per forza essere degli amministratori di rete. Attualmente si compone solo di una interfaccia a command-line per la gestione di semplici firewall per computer host.

UMENU che è andato a sostituire WinFOSS per l’installazione di ubuntu su sistemi windows con l’ausilio di wubi, questo si traduce nella semplicità di installazione in quanto sarà possibile installare ubuntu in uan partizione dedicata senza dover riavviare e rendere il lettore cd la prima periferica d’avvio.

umenu.png

WUBI già molti di noi lo conoscono, ci da la possibilità di installare ubuntu su sistemi windows come fosse un qualsiasi altro applicativo e non un sistema operativo a se stante, questo significa che non ci sarà bisogno di una partizione dedicata (attenzione è differente da umenu), non si andrà a modificare il bootloader originale, e si potrà avere un installazione identica a quella normale. Anche se è raccomandato installare ubuntu utilizzando wubi e una partizione dedicata, per ovvi motivi, però potrebbe essere una valida alternativa per provare ubuntu prima di passare magari ad una full-installation.

wubi.png

vi ricordo che se volete provare la alpha 5 di hardy heron potete o upgradare la vostra gutsy utilizzando l’update manager, oppure scaricare l’iso del cd, per far questo basta dare un occhio alla sidebar di sinistra ;)

Posted in tecnologia, ubuntu | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

IL PITONE MANGIA IL CAGNOLINO

Posted by vitaliano82 su mercoledì, 27 febbraio 08

Il tragico pasto del pitone australiano (Ap)

BRISBANE (Australia) – Si è chiusa nel peggiore dei modi la vita di un piccolo chihuahua. Davanti agli occhi terrorizzati e commossi dei piccoli padroncini, un bambino di 5 anni e la sorellina di 7, un incrocio tra un silky terrier e un chihuahua che giocava nel giardino di casa è finito nelle spire di un pitone lungo 5 metri e pesante 50 chili, che ne ha fatto un sol boccone.

SOTTO IL SOLE DEI TROPICI – La tragedia è avvenuta nei pressi di Brisbane, a Kuranda nello stato del Queensland, nella zona tropicale dell’Australia, in una casa poco fuori dal centro abitato. Il gigantesco serpente, un «scrub python» (Liasis amethystinus) il più grande serpente australiano. Il serpente, secondo gli etologi, avrebbe seguito e braccato per giorni la piccola preda. Alla fine il rettile ha rotto gli indugi e ha ingoiato il cagnolino, tra le urla e i pianti dei bambini che, impietriti dal terrore, osservavano la cruda scena. Mentre la mamma cercava di far desistere il serpente dal divorare l’animaletto lanciandogli bottiglie e altri oggetti.

PREDE – Stuart Douglas, che gestisce in Australia il Venom Zoo di Kuranda, ha raccontato che questo tipo di pitoni solo soliti cibarsi di fauna selvatica, anche molto grande, come i wallaby, marsupiali parenti stretti, dei canguri, ma di dimensioni più contenute. A volte, però, tentano la sortita nei giardini della abitazioni e mettono nel mirino animali domestici, proprio come è successo nel triste caso del chihuahua.

BRACCATO – «Il serpente aveva fiutato la sua vittima e da giorni la braccava – ha osservato Douglas, che si è precipitato nel giardino dopo il «fiero pasto» per catturare l’animale – La famiglia si era accorta già alcuni giorni fa della presenza del rettile: l’avevano notato aggirarsi nella cuccia del cagnolino. Poi se n’era andato, e la famiglia ha rimosso il problema. Invece avrebbero dovuto chiamarmi subito». Il pitone,

Stuart Douglas con il pitone, in piena fase digestiva, come dimostra la protuberanza (Afp)

secondo il gestore dello zoo, non aveva affatto abbandonato l’idea di mangiarsi il cagnolino: si era semplicemente nascosto per sferrare l’attacco decisivo. Cosa che si è verificata 3 o 4 giorni dopo. IN LIBERTA’ – Quando Douglas è stato chiamato non ha potuto far altro che attendere che il pitone, dopo aver stritolato e ingoiato il chihuahua, terminasse lo spuntino, per poi trasferire lo splendido esemplare allo zoo con la pancia piena. Due giorni dopo il pitone stava ancora digerendo il cagnolino. Nei prossimi giorni sarà rimesso in libertà (p.l.).

(fonte corriere.it)

Posted in notizie, puffate | Contrassegnato da tag: , , | 13 Comments »

MILAN-PALERMO I MIEI VOTI PER I ROSSONERI

Posted by vitaliano82 su lunedì, 25 febbraio 08

KALAC:                 6.5        Poco impegnato (un tiro di di Simplicio) ma riesce a dare                                              sicurezza alla squadra
ODDO:                   6.5       Conferma la prestazione di Londra e fa anche un assist ad                                                Ambrosini per il gol
BONERA:              6.5       Fa a sportellate con Amauri e non lo fa passare mai
KALADZE:            6          Anche lui impegnato da Aumauri, ma con qualche sbavatura in                                             più specie su Cavani centralmente
JANKULOWSKI: 5.5      Parte bene ma sparisce nel secondo tempo
PIRLO:                  5.5      Cerca il lancio ma è sempre fuori misura, non può giocare,                                             anche se sfiora il gol su punizione
GATTUSO            5.5      Corre di meno del solito e sdradica pochi palloni, però nel finale c’è
AMBROSINI        7         V ero gladiatore, corre lotta e segna il gol del pareggio. Leone.
 KAKA’:                 5.5     Serata no, non verticalizza e si fa pure male, anche se sfiora il gol
-GOURGUFF:     6       Alla fiducia. Gioca Malissimo ma trova l’assist per Pippo deve avere                                         maggiore fiducia
GILARDINO:      4.5    Inconcludente, ha poche palle, ma fa troppo poco
-INZAGHI:          7       Pippo è questo. Finale a portare il pallone alla bandierina
PATO:                  5       Gioca male, ma ricordiamoci che ha solo 18 anni, crescerà

Posted in milan, sport | Contrassegnato da tag: , , , , , | 2 Comments »

IL MILAN ANNASPA MA VINCE

Posted by vitaliano82 su lunedì, 25 febbraio 08

Vittoria per 2-1 ieri sera in casa per il Milan, i rossoneri pur giocando benino il primo tempo e decisamente sottotono il secondo, hanno portato a casa i tre punti, tanto fondamentali in questo periodo.
Il problema sta nel fatto che la squadra è da troppo tempo stanca e si aggrappa alle giocate di un Kakà, che ormai inizia a logorarsi, e di Andrea Pirlo ai quali si chiedono troppi sacrifici, senza dimenticare la scarsa propensione di mister Ancellotti al turn-over e alla difettosa fiducia in uomini come Gourguff e Emerson.
A centrocampo giocano sempre gli stessi e sulle fasce laterali non abbiamo alternative ad Oddo e Jankulowski che sono sottoforma (anche se l’abruzzese a Londra e ieri sera è stato tra i migliori) se si esclude l’intero reparto geriatria formato da Cafu, Favalli e Serginho.
Sono troppo cattivo? Eppure poco fa il Milan ha sollevato l’ennesimo trofeo, mi potrebbe ribattere un tifoso, senza peraltro avere torto.
Infatti la squadra anche l’anno scorso appariva impacciata di questo periodo (salvo poi iniziare una rimonta incredibile in campionato e una vittoria miracolosa in champions), ma io mi chiedo potrà accadere nuovamente quella magia dello scorso anno?
La squadra è la stessa (con un anno in più) e di quello che è capace ne siamo tutti consci, e potrebbe anche esssere possibile di nuovo un trionfo in questa stagione (naturalmente me lo auguro), ma penso che sia ora di risistemare la squadra e inserire forze fresche nell’organico per la prossima stagione.
Kakà sarà anche superman, ma non può giocare 70 partite all’anno, come Gattuso (che non ha la stessa qualità e se non è in forma come in questo periodo risulta un giocatore non imprescindibile) e Pirlo.
In difesa l’unico vero immortale è il capitano (lunga vita a Paolo, il più grande calciatore di sempre) che può permettersi di giocare a 40 anni, ma l’equazione non è la stessa se si sostituisce Paolo con Favalli o Cafu o Serginho.
In attacco serve forza fisica e ci serve anche un nuovo portiere. A noi tifosi rimane solo di sostenere la squadra e sperare in un nuovo miracolo, perchè questo lo dobbiamo a una squadra e un gruppo di giocatori che ci ha dato tanto.
In conclusione, concedetemi una battuta, spesso quando sono stato in contrasto con le scelte sui giocatori della mia squadra, alla fine mi sono trovato ad esultare per qualche coppa vinta. Questo forse spiega perchè io faccio il dentista e Galliani e Braida sono al loro posto…

Posted in milan | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »

EUROTOUR PUFFI ORA LA FORTUNA TOCCA ALL’OLANDA

Posted by vitaliano82 su venerdì, 22 febbraio 08

Tocca alla città di Scheveningen (Olanda) essere la tappa numero 2 del magnifico eurotour dei Puffi. E’ partito dal 15 Febbraio e se ne andrà il 29 il magnifico carrozzone blu. Ormai sembra chiara anche la scelta di toccare città non proprio principali. Spero solodi poter andare quando arriverranno inItalia e rubare i puffi bianchi a tutti!!!

Come al solito consiglio di visitare il sito:

http://happysmurfday.com/it/it/euro_tour

Ciao Vitaliano

Posted in puffate, puffi | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

OBAMA, E SONO NOVE!

Posted by vitaliano82 su mercoledì, 20 febbraio 08

Incredibile il successo che sta raccogliendo il senatore dell’Illinois in queste ultime tornate delle primarie democratiche usa. E’ di oggi la notizia che vede Obama vincitore anche in Wisconsin, e se tutto dovesse andare per il previsto dovrebbe raccogliere il decimo successo consecutivo nelle Hawaii (dove è nato il senatore), il ridimensionamento della Clinton sarebbe notevole.

Lo stesso Barack però, ha capito l’importanza dell’acquisire uno stato importante come il Texas, dato che l’ex first lady l’ha sempre battuto nelle grandi piazze.

Un dato di fatto però è certo, dopo il successo del supertuesday, Obama ha raccolto solo vittorie e sta sempre prendendo più piede nell’elettorato più naturalmente vicino a Hillary come colletti bianchi e donne.

Segno di una forte inversione dei pronostici?

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

SIAMO CON RONALDO

Posted by vitaliano82 su venerdì, 15 febbraio 08

Non posso far altro che fare gli auguri a questo sfortunatissimo ragazzo. Spero che possa tornare a giocare e penso che come milanisti abbiamo l’obbligo di aspettarlo.

Siamo il Milan e non abbandoniamo nessuno (vedi Redondo).

Intanto Ronaldo ha subito l’intervento in Francia e i medici hanno parlato di un recupero in 9 mesi. Il nostro presidente ha dichiarato che Ronaldo a 31 anni è ancora giovane (ha l’età di Totti) e che lo aspetteremo.

Dai Ronnie noi ti aspettiamo!

Forza Milan!

Posted in milan, sport | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

OBAMA METTE LA FRECCIA

Posted by vitaliano82 su mercoledì, 13 febbraio 08

Obama ha vinto in altri 4 stati. Ormai per la maggior parte dei media americani la maggioranza dei delegati è per il nostro senatore (che qualcuno in Italia tenta di scimmiottare, ricordando un americano a Roma di Sordi) all’infuori del New York Times, che aveva però sponsorizzato la candidatura della Clinton.

Adesso bisogna se Obama riuscirà ad aggiudicarsi un grande stato, che risulta essere un tabù ancora inviolato.

Intanto nel clan Clinton, si dimette il numero due della macchina elettorale, dandoci il chiaro sentore che da quelle parti il clima sia tutt’altro  che sereno.

Ora Barack gongola e sente più vicino l’impresa: «I cinici adesso non possono più dire che la nostra speranza è falsa», parlando a Madison, in Wisconsin (dove sono previste le primarie martedì 19 febbraio e in sondaggi danni Barack in netto vantaggio).

Da qui che non possiamo fa altro, incrociamo le dita e continuamo a sperare.

Posted in opinioni, politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »